• Ufficio Bogotà

  • La Colombia è un Paese con 46 milioni di abitanti, cresce costantemente da quasi dieci anni con una variazione di PIL che va dal 3 al 6%. La GDO presenta più di 20.000 punti di vendita dai 200 ai 20.000 mq. La GDO ha una quota di mercato del 45% se si include anche il canale Discount.

    Gli attori principali del mercato sono il Grupo Exito (Group Casino) con oltre 600 punti di vendita solo in Colombia, Grupo Olimpica con circa 400 punti di vendita, Grupo Price Smart Colombia (40 mega stores), Grupo Cencosud con 45 Ipermercati, Grupo Oxxo, Grupo Alkosto e tantissimi attori regionali del mercato. Da circa 4 anni il mondo Discount ha preso il sopravvento cambiando radicalmente le logiche del mercato. D1 in soli quattro anni ha aperto 800 punti di vendita crescendo anno dopo anno. Justo y Bueno ed Ara (Jeronimo Martins) sono i due principali competitors. Bella Vita Corporation, con il suo ufficio di Bogotà, ha cordiali e frequenti rapporti con tutti questi attori del mercato.

  • Ufficio Città del Messico

  • Il Messico è un Paese con 127 milioni di abitanti, il suo PIL è equivalente a quello della Russia ed è un Paese con molte tensioni sociali ma molto stabile politicamente. Si contano 35 milioni di popolazione di classe media, con un reddito vicino a quello dei Paesi del sud Europa ed è un territorio molto interessante per la GDO e per la produzione italiana.

    In Messico la struttura della grande distribuzione comprende 48.000 punti vendita (+12% negli ultimi cinque anni). Nel grocery gli ipermercati hanno una quota di mercato del 16%, i supermercati dell’8%, i discount del 18%.

    Ipermercati: commercializzano quasi tutti i tipi di prodotti ma a differenza dei megamercati hanno una superficie compresa tra i 4.500 ed i 10.000 metri quadrati. I principali ipermercati sono: Wal-Mart, Soriana, Gigante, Comercial Mexicana, Casa Ley, Chedraui, S-mart. I Supermercati hanno mediamente una superficie tra i 500 ed i 4.500 metri quadrati. I principali sono: Calimax, Comercial V.H., Waldos Dolar Mart, Aurrera (Wal-Mart), Superama (Wal-Mart), Super Kompras, Super San Francisco de Asis, Del Real Futurama, Comercial Mexicana, Sumesa, Arteli, Merco. I Discount sono punti vendita sono scarsamente decorati. Non offrono nessun tipo di servizio alla clientela. La superficie è superiore ai 2.500 metri quadrati. I principali sono: Gigante e Comercial Mexicana. Bella Vita Corporation in Messico ha due uffici territoriali: uno a Città del Messico ed uno nel nord ed entrambi hanno cordiali e frequenti rapporti con tutti questi attori del mercato.

  • Ufficio Seul

  • La Corea del Sud è un Paese con 50 milioni di abitanti, con un PIL simile a quello del Messico e della Russia. Nonostante la presenza della confinante Corea del Nord è un Paese molto stabile politicamente. Il 67% della popolazione è composto dalla classe media, con un reddito che supera i 35 mila dollari annui.

    Un sistema distributivo in cui convivono, fianco a fianco, itradizionali negozi di vicinato e tutte le formuledella grande distribuzione organizzata: discountstores, supermercati, minimarket e megacentri commerciali. Le maggiori catene fanno capo peraltro a un numero limitato di gruppi locali o a controllo giapponese. Ai primi posti si collocano: Lotte con un fortissima presenza anche in Cina e in Indonesia (fatturato in Corea: 5,2 miliardi di dollari), Shinsegae (1,3 miliardi di dollari) originariamente parte del gruppo Samsung, che ha aperto il suo primo department store nel 1930 e Hyundai (1,3 miliardi di dollari). Il Paese è fortemente urbanizzato e questo agevola l’insediamento di una presenza commerciale. Seoul, da sola, conta più di 11 milioni di abitanti. Seguono Busan (3,5 milioni), Daegu (2,5 milioni), Incheon (2,6 milioni), Gwanju (1,5milioni), Daejeon (1,4 milioni), Ulsan (1,1 milione). Per le catene estere della grande distribuzione la Corea non è invece un mercato facile. Carrefour e Walmart che erano entrati nel mercato a metà degli anni ’90 costruendosi una presenza consistente (16 negozi ciascun) sono usciti nel 2006 vendendo tutto. I relativi asset sono ora confluiti nel gruppo E-mart. Tra i diversi motivi del loro (relativo) insuccesso viene spesso citata l’incapacità ad adattarsi alla mentalità e cultura locale che dà grande importanza anche all’ambiente dei punti vendita e alla qualità del servizio. Si aggiunge un innegabile orientamento protezionista dei regolamenti commerciali municipali che puntano a limitare l’apertura di grandi centri, soprattutto se stranieri con l’obiettivo, anche, di proteggere il commercio tradizionale.

  • Ufficio Pechino

  • La Repubblica Popolare Cinese è il Paese più popolato al mondo. 1500 milioni di abitanti, ha un PIL che supera tutti i Paesi del mondo esclusi gli Stati Uniti, con un reddito medio (PIL pro capite) intorno ai 14 mila dollari.
    La Cina non ha un sistema Retail distributivo evoluto, sul mercato sono presenti Retailers internazionali come Wal Mart, Tesco, Auchan ed anche locali. E’ un mercato in rapida evoluzione, dove l’E-Commerce gioca la parte del leone. Nelle 4 città di prima fascia (Shenzen, Shanghai, Beijing e Guangzhou) la percentuale di quota di mercato dell’E-Commerce raggiunge il 60% e si stima del 20% nel food market.
    Le città di prima, seconda e terza fascia, nel complesso oltre 300 milioni di abitanti, sono quelle dove i prodotti “western” sono più graditi ed acquistati. Il consumatore ha un reddito medio che supera i 30 mila dollari, viaggia il mondo ed ha esigenze completamente diverse dai cittadini meno abbienti.
    Bella Vita Corporation ha un ufficio a Pechino che lavora di diversi partners. Il primo è la Hainan Airlines che sta aprendo una serie di negozi food in tutto il Paese per dare risposte ad un consumatore sempre più bisognoso di prodotti europei. Abbiamo un partner nello Zhejang, vicino ad Hangzhou, a 4 ore da Shanghai, nella città di Yiwu, con un negozio di 500 mq dentro la Fiera di Yiwu, che distribuisce i prodotti italiani a tutti i grossisti della Regione ed alla società delle Autostrade locali. Ed abbiamo cordiali relazioni con molti E-Commerce quali NetEase, Fun Q, Tmall, Suning, a cui sottoponiamo in continuazione nuovi prodotti.

  • Ufficio Panama

  • La Repubblica di Panama è un Paese con circa 6 milioni di abitanti. Il suo PIL cresce costantemente da quasi dieci anni con una variazione di PIL che va dal 5 al 12%. La GDO è piccola ma molto presente sul mercato. Leader di mercato sono i supermercati Rey che con circa 70 strutture ed una catena di farmacie sono un punto di riferimento del mercato. Il loro format varia dalla prossimità ai centri commerciali.
    Poi sono presenti i Super 99, di proprietà della Famiglia Martinelli, ex Presidente della Repubblica.
    Anche la catena Riba Smith è una realtà che cresce sempre più, molto concentrata sui freschi su sulla fascia Premium. Ed infine i SuperXtra che rappresentano la fascia più bassa del mercato. 10 strutture da 4000 mq, con un traffico di consumatori altissimo e prezzi molto competitivi.
    Bella Vita Americas (di cui Bella Vita Corporation è socia al 50%) ha rapporti quotidiani con tutte le catene, a parte i Super 99.